Due racconti di Basenji dalla Nigeria di soli pochi anni fa...

Rispondi
Avatar utente
adminL
Messaggi: 654
Iscritto il: ven gen 26, 2018 1:03 pm

Due racconti di Basenji dalla Nigeria di soli pochi anni fa...

Messaggio da adminL » sab lug 17, 2021 9:32 am

Mi sono state raccontate due storie, a Pistoia, sui basenji che vivono... in Nigeria.

A breve vi racconterò... la magia basenji continua.
Luisa e i 4 delle Caserosse: Margot, Nirvana, Pollon, Django

Avatar utente
adminL
Messaggi: 654
Iscritto il: ven gen 26, 2018 1:03 pm

Re: Due racconti di Basenji dalla Nigeria di pochi anni fa...

Messaggio da adminL » sab lug 17, 2021 11:34 am

Non tutti sanno che da 30 anni abito in una casa con giardino all'interno della sede del vivaio della famiglia di mio marito.
Ho 4 basenji, 1 maschio e 3 femmine. Queste ultime non vanno d'accordo e vivono sempre separate, sia fuori che in casa.
Solitamente faccio dei turni, a orari fissi, di coccole e condivisioni spazi con umani. In questo modo sia noi che i nostri basenji siamo rilassati e per quanto possibile, non ci sono stress o sorprese.
Luisa e i 4 delle Caserosse: Margot, Nirvana, Pollon, Django

Avatar utente
adminL
Messaggi: 654
Iscritto il: ven gen 26, 2018 1:03 pm

Re: Due racconti di Basenji dalla Nigeria di pochi anni fa...

Messaggio da adminL » sab lug 17, 2021 11:44 am

Il primo turno del mattino, di giro al guinzaglio sul piazzale esterno ai nostri spazi (casa e giardino) è con Nirvana verso le 9, dopo i 4 pasti.
Nirvana è la più brava dentro e fuori casa ma è anche paurosa e quindi morde se qualcuno cerca di toccarla o semplicemente si avvicina.
Sul piazzale espositivo e di carico piante si possono incontrare operai, i clienti. Noi facciamo il giro del perimetro esterno, io dò il Buongiorno a tutti e tengo lei a distanza dalle persone, lei solitamente sapendo che la proteggo non considera nessuno.
In altri momenti della giornata faccio questo giro anche con Margot o Django e Pollon... Per loro non ci sono problemi se qualcuno chiede di accarezzarli.
Luisa e i 4 delle Caserosse: Margot, Nirvana, Pollon, Django

Avatar utente
adminL
Messaggi: 654
Iscritto il: ven gen 26, 2018 1:03 pm

Re: Due racconti di Basenji dalla Nigeria di pochi anni fa...

Messaggio da adminL » sab lug 17, 2021 11:50 am

Questo antefatto è importante per introdurre...
Da qualche tempo lavora sul piazzale un ragazzo di colore e come tutti ormai sa dei miei giri con i cani e dei loro orari. La mattina ci scambiamo il buongiorno e un sorriso ma dopo qualche giorno mi accorgo che il suo atteggiamento nei nostri confronti ( io e Nirvana) ha maggiori sfumature...
Senza alcun problema o insistenza, mentre passiamo, mantiene la distanza, non si allontana ma neanche si avvicina.
Sorride al Buongiorno, io mi fermo e faccio altrettanto.... Poi mi accorgo che anche Nirvana si ferma, calma e lo guarda, tutte le mattine negli occhi, senza paura o astio.
Luisa e i 4 delle Caserosse: Margot, Nirvana, Pollon, Django

Avatar utente
adminL
Messaggi: 654
Iscritto il: ven gen 26, 2018 1:03 pm

Re: Due racconti di Basenji dalla Nigeria di pochi anni fa...

Messaggio da adminL » sab lug 17, 2021 11:56 am

Ogni mattina controllo se davvero si ripete questo rito e concatenazione di atteggiamenti...
Poi una mattina decido, dopo il Buongiorno, di chiedere qualcosa in più a questo ragazzo (di poco più di 20 anni), mentre Nirvana, vicina ma a distanza di sicurezza, ascolta.
Da dove vieni? Ma lo sai che questo cane è di origine africana, molto antica? Era il cane da caccia dei Pigmei. Ma nel tuo villaggio ci sono?
Luisa e i 4 delle Caserosse: Margot, Nirvana, Pollon, Django

Avatar utente
adminL
Messaggi: 654
Iscritto il: ven gen 26, 2018 1:03 pm

Re: Due racconti di Basenji dalla Nigeria di pochi anni fa...

Messaggio da adminL » sab lug 17, 2021 12:01 pm

Parla bene l'italiano e prontamente, mantenendo per tutta la chiacchierata il sorriso, inizia a raccontare...
Sai a casa mia, in Nigeria, ci sono cani uguali a quelli (indicando Nirvana) stessa dimensione, colore, coda arricciata.
Sono cani di proprietà ma stanno liberi nel villaggio. Non vengono usati più per la caccia. Quando ero molto piccolo mi ricordo che mi rincorrevano tutto il giorno e io avevo a volte davvero molta paura che mi mordessero.
Una volta tornai a casa che non smettevo di tremare e mia mamma mi tolse la paura ungendomi le gambe.
Luisa e i 4 delle Caserosse: Margot, Nirvana, Pollon, Django

Avatar utente
adminL
Messaggi: 654
Iscritto il: ven gen 26, 2018 1:03 pm

Re: Due racconti di Basenji dalla Nigeria di pochi anni fa...

Messaggio da adminL » sab lug 17, 2021 12:11 pm

La cosa strana era che lui mentre mi raccontava non aveva paura di Nirvana, ne lei di lui (come avrebbe potuto di qualunque persona sul piazzale) ma si guardavano.

Gli ho allora raccontato di quando le mie basenji con i cuccioli insegnano loro a cacciare. Di quanto sono sociali e di come non si sentono cani ma piuttosto mezzi uomini.
I basenji usano indifferentemente comportamenti tra loro e tra le persone.
Gli ho parlato dei finti morsi durante il gioco e la finta caccia tra cuccioli con il cucciolo-lepre, che il resto del branco cerca di prendere.
Del loro giocare per insegnare.

Lui ha sorriso, non mi ha detto che quando era piccolo un basenji l'abbia mai morso, ne aveva alcun atteggiamento di paura nei confronti di Nirvana...

Ogni mattina, io e quell'operaio, ci diamo il Buongiorno col sorriso,
datemi della pazza ma io vedo che quel ragazzo e Nirvana si scambiano un silenzioso sguardo di rispetto.
Luisa e i 4 delle Caserosse: Margot, Nirvana, Pollon, Django

Avatar utente
adminL
Messaggi: 654
Iscritto il: ven gen 26, 2018 1:03 pm

Re: Due racconti di Basenji dalla Nigeria di pochi anni fa...

Messaggio da adminL » sab lug 17, 2021 12:26 pm

Ma la storia e le coincidenze non finiscono qui.
Da circa 6 anni dentro al vivaio dove abito è stato aperto un ristorante agrituristico e da un po' meno un bar. Alcune serre e spazi esterni sono ora adibiti alla ristorazione e tra gli addetti ci sono alcune persone che si dedicano, a turni, alle pulizie.
Tra questo personale c'è da diversi anni una signora, che solo recentemente ho scoperto provenire anche lei dalla Nigeria. Anche lei sempre sorridente, sposata con un pistoiese e con un figlio. Parlando con mia figlia Clara, che lavora nel ristorante, della chiacchierata col ragazzo, mi ha detto che questa signora è originaria della sua stessa zona.

Durate un giro pomeridiano sul piazzale con Margot, l'ho incontrata e le ho raccontato della chiacchierata col ragazzo.

Lei mi ha confermato che dalle sue parti i cani come i mie (uguali) sono comuni e liberi ma ce ne sono anche di altri tipi.
I basenji però vivono tra i bambini, li proteggono. Non li mordono mai ma insegnano loro a correre come fanno con i loro cuccioli.

Non ho più chiesto nulla.

Ho sorriso e mi sono gustata quell'attimo di magia.
Luisa e i 4 delle Caserosse: Margot, Nirvana, Pollon, Django

Avatar utente
adminL
Messaggi: 654
Iscritto il: ven gen 26, 2018 1:03 pm

Re: Due racconti di Basenji dalla Nigeria di pochi anni fa...

Messaggio da adminL » sab lug 17, 2021 12:39 pm

Non era l'ennesima lettura di una storia di basenji dal passato più lontano, era una narrazione attuale.
In Africa i basenji continuavano, in qualità di amici, a insegnare ai cuccioli d'uomo a correre, a sopravvivere nello stesso modo in cui istintualmente, coi loro cuccioli, lo fanno dalla preistoria.


Mi sono fatta allora la domanda successiva.

La convivenza con un basenji, fuori dall'Africa, in un ambiente più civilizzati e moderno, ci potrebbe aiutare anche inconsapevolmente facendoci fare scelte diverse?

Se il basenji persevera insegnando a cuccioli umani e basenji le basi per sopravvivere indipendente dai tempi perché non lo dovrebbe fare anche indipendentemente dal luogo?

Chissà...
Luisa e i 4 delle Caserosse: Margot, Nirvana, Pollon, Django

Rispondi